Differenze tra Prestiti Personali e Prestiti Finalizzati

I prestiti personali sono una categoria di prestiti assolutamente diversi dai prestiti finalizzati, i motivi che li differenziano sono essenzialmente due; il prestito personale infatti, a differenza di quello finalizzato, non è vincolato ad uno specifico acquisto ma può essere speso come meglio si crede, inoltre la somma richiesta viene versata direttamente sul conto corrente del richiedente mentre nei prestiti finalizzati i soldi vengono versati al rivenditore del bene o servizio per il quale il prestito è, appunto, finalizzato.

Dunque per ottenere un prestito personale non è assolutamente necessario comunicare per quale bene o servizio si intende ottenere i soldi, ma, d’altra parte, si potranno ottenere delle cifre meno importanti. Un prestito finalizzato è infatti legato molto spesso al valore di un bene, prendiamo ad esempio un mutuo, i soldi concessi sono molti e sono finalizzati all’acquisto della casa, ed è proprio il valore di questa a determinare una garanzia per la banca in caso di mancato pagamento. Viceversa i prestiti personali, essendo spendibili in libertà, arrivano sino ad un massimo di 60.000 € poiché non vi è nessun bene in garanzia.

Ovviamente tutto questo non significa che il prestito personale possa essere ottenuto facilmente, infatti le banche prima di immettere i soldi nel vostro conto corrente faranno tutte le verifiche del caso. Andrà controllata la affidabilità creditizia e verrà poi erogato un prestito in base al reddito ed alla capacità di rimborso del richiedente. Gli istituti di credito per i prestiti personali infatti si affidano su rate molto basse rispetto al reddito, per questo motivo il massimo totale di denaro prestabile viene calcolato in base al reddito, più alto il reddito più alta la rata che il richiedente può permettersi di pagare e di conseguenza più alto sarà il prestito erogato.

Per aiutare lo sviluppo di questo mercato le rate, come detto, sono tenute il più basse possibile, così come i tassi, ma non c’è solo questo poiché vengono offerte tantissime altre agevolazioni. Ciascun istituto di credito ha introdotto formule particolari oppure qualche forma di flessibilità, gli esempi sono molti; c’è chi offre la possibilità di saltare una rata oppure di variarne l’importo, c’è chi consente di allungare oppure accorciare il piano di rientro e chi di allungare il prestito nel tempo.

Sino ad ora abbiamo osservato le differenze tra prestiti personali e prestiti finalizzati, ed abbiamo visto come i primi siano ottenibili più facilmente ed anche in tempo più breve rispetto a quelli richiesti per i prestiti finalizzati. Parliamo però adesso di un grande vantaggio che hanno i consumatori e che deriva dalla tecnologia, internet ha infatti reso possibile trovare il prodotto creditizio più adatto alle proprie esigenze senza troppa fatica.

Se prima infatti era necessario recarsi fisicamente negli uffici degli istituti di credito grazie al web è adesso possibile vagliare numerose offerte di prestito in pochissimo tempo scegliendo rapidamente il prestito che più si adatta alle proprie esigenze. Lo strumento più interessante è quello che permette di calcolare da soli e velocemente la propria rata, ogni sito infatti ha questo potente strumento che consente di farsi una idea di quanto verrà a costare il prestito; una trasparenza ed una velocità mai viste prime che permettono ai consumatori di ottenere il prestito giusto per le proprie specifiche esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *